Environmental Test Chamber

TEST BATTERIE

Negli ultimi anni la proliferazione di dispositivi portabili e la diffusione del sistema "start&stop" nel settore automobilistico ha portato a un aumento delle attività di ricerca e sviluppo in questo settore, aumentando di fatto l'offerta prodotto delle batterie per introdurre nel mercato prodotti dalle performance più elevate.
I cicli di test basati sulla carica e scarica delle batterie sono un'attività chiave nei laboratori coinvolti nel test delle batterie. La strumentazione utilizzata per questi test spesso sottopone le batterie a test impegnativi e di lunga durata.
Le camere climatiche ACS giocano un ruolo primario nell'offrire la possibilità di condurre test in condizioni di temperatura e umidità controllate simili a quelle in cui la batteria potrà operare nel corso della sua vita utile.
Il range di prodotto per i test sulle baterie è stato sviluppato in accordo ai livelli di rischio definiti da EUCAR, in cui ogni livello di rischio è associato a una serie di accessori atti a prevenirlo.
La selezione del livello di pericolo è a carico dell’utilizzatore finale che è a conoscenza del tipo di test da effettuare.
Una volta stabilito il livello di pericolo in accordo a tabella EUCAR, per ottenere una protezione completa si consiglia di dotare l’apparecchiatura di tutti i dispositivi previsti per il livello specifico e per quelli inferiori.
Inoltre, nel caso di livello di pericolo massimo (livello 7 – rischio di esplosione) è necessario procedere ad una quotazione dedicata in quanto i dispositivi proposti potrebbero non essere sufficienti a garantire il livello di sicurezza richiesto.

Livelli di rischio EUCAR e relativi accessori:

Hazard LevelDescriptionCriteria for Severity Classification & Effects
0 No Effect No effect. No loss of functionality
1 Reversible Loss of Function No defect; no leakage; no venting, fire, or flame; no rupture; no explosion; no exothermic reaction or thermal runaway. Temporary loss of battery functionally. Resetting of protective device needed.
2 Irreversible defect/damage No leakage; no venting, fire, or flame; no rupture; no explosion; no exothermic reaction or thermal runaway. RESS irreversibly damage. Repair needed.
3 Leakage Δ mass < 50% No venting, fire, or flame; no rupture; no explosion. Weight loss < 50% of eleetrolyte weight. Light smoke (electrolyte=solvent+salt).
4 Leakage Δ mass ≥ 50% No fire or flame; no rupture; no explosion. Weight loss ≥ 50% of electrolyte weight. Heavy smoke (electrolyte=solvent+salt).
5 Fire or Flame No rupture; no explosion (i.e. no flying parts)
6 Rupture No explosion. RESS could disintegrate but slowly without flying parts of high thermal or kinetic energy.
7 Explosion Explosion (i.e. disintegration of the RESS with externalyy damaging thermal & kinetic forces). Exposure to toxic substances in excess of OSHA limits.

Table 1: Severity Levels (Adopted and modified by EUCAR)

Range di prodotto

I modelli indicati nella tabella di seguito possono essere forniti in configurazione per test sulle batterie.

BASIC VERSIONE VERSIONES VERSIONflower® VERSIONESS VERSION
CLIMATIC AND THERMOSTATIC MODEL CLIMATIC MODEL CLIMATIC AND THERMOSTATIC MODEL CLIMATIC MODEL CLIMATIC AND THERMOSTATIC MODEL
Field T -40/+180°C Field T -20/+180°C Field T -40/+180°C Field T -40/+180°C Field T -70/+180°C
DM340 (T)
DM600 (T)
DM1200 (T)
DM1600 (T)
DM340 E
DM600 E
DM1200 E
DM1600 E
DM340 (T) ES
DM600 (T) ES
DM1200 (T) ES
FM340
FM600
FM1200
DM 250 C (T) ESS
DM 500 C (T) ESS
DM 1000 C (T) ESS
DM 1400 C (T) ESS
Field T -70/+180°C   Field T -70/+180°C Field T -70/+180°C  
DM340 C (T) 
DM600 C (T)
DM1200 C (T)
DM1600 C (T)
  DM340 C (T) ES
DM600 C (T) ES
DM1200 C (T) ES
FM340 C
FM600 C
FM1200 C
 

DATASHEET CAMERA PER PROVE SULLE BATTERIE

Cliccare nel link seguente per aprire il datasheet di interesse.

 

DMDM EDM ESDM ESS FM

 

CARATTERISTICHE GENERALI

Sistema di gestione e controllo, interfacce
Sistema costituito da PLC e HMI di ultima generazione

Accesso remoto
Diverse modalità di accesso grazie alla presenza nella dotazione di serie di MyKratos™ e MyAngel24™; è inoltre disponibile il controllo multicamera, su richiesta.

Sistema di chiusura elettromagnetico
Garantisce la sicurezza della prova ambientale

Impianto trattamento aria
Garantisce un preciso controllo dei parametri climatici in camera con inerzie termiche minime, consentendo veloci variazioni di temperatura dell’aria e del materiale in prova grazie ad un potente ventilatore di tipo assiale.

Impianto di umidificazione (solo versione climatica)
L’umidificatore è completo di riscaldatore integrato e software di gestione dedicato, garantendo quindi due importanti vantaggi:
- corretto funzionamento senza l'utilizzo di acqua distillata o demineralizzata;
- utilizzo di vapore ‘secco’ in modo da evitare la formazione di condensa sui provini e per riprodurre condizioni ambientali reali

CONFIGURAZIONE STANDARD

  • MyKratos™ e MyAngel24™: il top degli HMI disponibile sul mercato per il controllo remoto
  • Pannello a bordo macchina da 10'' touch screen
  • Oblò: a cristalli multipli, riscaldato, con doppia pellicola trasparente, dim: 550 h X 450 mm
  • Gas refrigerante ecologico in linea con il Regolamento Europeo 517/2014
  • Illuminazione interna
  • Sistema di ricircolo di acqua per l’umidificazione: con acqua di rete grazie all’addolcitore integrato nella camera
  • Ruote e piedi
  • Sistema di chiusura elettromagnetica
  • Passanti addizionali: 80 e 150 mm. Consentono connessioni di tipo elettrico, meccanico o idraulico tra interno e esterno
  • Termostato: termostato digitale max/min con sonda indipendente
  • N. 1 ripiano interno di tipo grigliato
  • Contatti ausiliari (run apparati, sommatoria allarmi)

 

 

Richiedi il tuo preventivo gratuito

 

ACCESSORI

  • Passanti addizionali: 80 e 150 mm
  • Condensatore ad acqua: per le camere che sono normalmente equipaggiate con condensatore ad aria
  • Lampada UV: per prove di invecchiamento su superfici verniciate, materie plastiche , gomme, ecc.
  • Foro passante di manipolazione: diametro 125 mm; è posizionato sulla porta accanto all’oblò e permette la gestione dei provini all'interno della camera (disponibile a partire dai modelli da 500 l)
  • Ripiani interni: in acciaio inossidabile AISI 304, altezza regolabile, ripiani di tipo grigliato da aggiungere a quello fornito in dotazione
  • Pavimento rinforzato: max 500 kg equamente distribuiti
  • Passante ad intaglio: 50x70 mm
  • Set di 4 input analogici: 0÷10V per l'acquisizione dei dati dell'utente (max 1 set)
  • Set di 4 input PT100 (max 1 set)
  • Set di 4 PT100
  • Set di 8 contatti ausiliari (max 1 set)
  • Gruppo di continuità (UPS) per PLC
  • Kit deumidificazione ad aria compressa
  • Sonda capacitiva: Controllo e monitoraggio umidità (attivabile tramite contatto dedicato)
  • Ritrasmissione analogica di Temperatura e umidità (per camere climatiche)
  • Estensione temperatura a +200°C
  • Motore ventilazione a velocità variabile
  • Blocco alimentazione elettrica del provino in caso di allarme
  • Air flow booster
  • Software MyKratos™ per gestione multicamera: software, installato nel PC, per monitorare e controllare molteplici camere

 

ACCESSORI PER TEST SULLE BATTERIE:

Segnale ottico/acustico e No. 4 sonde PT100 supplementari:
La torretta luminosa è dotata di 3 livelli di segnalazione (bianca, verde e rossa) ed ha la funzione di richiamare l’attenzione dell’operatore in caso di funzionamento anomalo dell’apparecchiatura. Le 4 sonde supplementari possono essere utilizzate per monitorare la temperatura del provino in camera ed eventualmente generare un segnale di allarme nel caso di sovratemperature pericolose.

Sistema di flussaggio con GN2 o con aria compressa:
La funzione del dispositivo è quella di garantire un lavaggio ed un costante ricambio di gas all’interno del vano di prova.
Nel caso in cui sia collegato ad una rete di azoto gassoso, come ulteriore effetto si ha l’abbassamento del livello di Ossigeno all’interno del vano di prova; in questo caso, il sistema può essere abbinato al sensore presenza ossigeno per ottimizzare il consumo (il flussaggio si interrompe quando il livello di ossigeno scende sotto ad una certa soglia).

Sistema di campionamento per monitoraggio:
Unità frigorifera, posizionata nella parte superiore della camera, utile a deumidificare il flusso di aria estratta dal vano di test prima che sia monitorata dai relativi sensori.

Sistema di protezione a bordo macchina:
Il sistema è dotato di una centralina, un pannello luminoso, un pulsante di emergenza, un termostato con sonda di temperatura dedicata e di un impianto con bombola CO2.
La scarica di CO2, nella versione STD, viene attivata dal superamento di una soglia di temperatura (impostabile dall’utente) misurata da una PT100 dedicata integrata nel sistema o dal superamento della soglia di CO all’interno della camera.
Tutto il sistema ha un’alimentazione elettrica separata da quella della macchina.
La bombola di CO2 viene fornita scarica.


Sensore di ossigeno, sensore di H2, sensore di CO:
Monitoraggio in camera dei citati gas in tutte le condizioni di funzionamento previste nella specifica tecnica.
 

Valvola di sovrapressione:
Il sistema è posizionato nella parte superiore ed è pensato per preservare la camera da eventuali graduali rilasci di gas da parte del provino. Il sistema non è progettato per compensare sovrapressioni interne a carattere esplosivo. Con tale accessorio sono incluse n°2 cerniere meccaniche addizionali per la chiusura della porta.
Il dispositivo deve essere opportunamente collegato verso l’esterno per evitare eventuali contaminazioni dell’area di test. La flangia di fissaggio è DN500 in accordo alla EN 1092-1.

 


La selezione del livello di pericolo è a carico dell’utilizzatore finale che è a conoscenza del tipo di test da effettuare.

Una volta stabilito il livello di pericolo in accordo a tabella EUCAR, per ottenere una protezione completa si consiglia di dotare l’apparecchiatura di tutti i dispositivi previsti per il livello specifico e per quelli inferiori.
Inoltre, nel caso di livello di pericolo massimo (livello 7 – rischio di esplosione) è necessario procedere ad una quotazione dedicata in quanto i dispositivi proposti potrebbero non essere sufficienti a garantire il livello di sicurezza richiesto.

 

 

Hazard LevelACCESSORY Description
0...2 ALLARME OTTICO/ACUSTICO + N. 4 SONDE PT100 SUPPLEMENTARI (Hazard Level 0...2) H camera +350mm

 

3...4

SISTEMA DI CAMPIONAMENTO PER MONITORAGGIO (Hazard Level 3...4)
LAVAGGIO AD ARIA COMPRESSA O GN2 CON FLUSSIMETRO (Hazard Level 3...4)
SISTEMA MONITORAGGIO OSSIGENO (Hazard Level 3...4) Riduzione Dewpoint fino a +75°C, Temp. Min. aumenta di 5°C, H camera +300mm
SISTEMA MONITORAGGIO H2 (Hazard Level 3...4) Riduzione Dewpoint fino a +75°C, Temp. Min. aumenta di 5°C, H camera +300mm
SISTEMA MONITORAGGIO CO (Hazard Level 3...4) Riduzione Dewpoint fino a +75°C, Temp. Min. aumenta di 5°C, H camera +300mm
VALVOLA DI SOVRAPRESSIONE (Hazard Level 3...4) H camera +250mm, Riduzione Dewpoint fino a +90°C, Temp. Min. aumenta di 5°C
5...6

SISTEMA DI PROTEZIONE A BORDO MACCHINA CON C02 ≤340 (Hazard Level 5...6) Riduzione Dewpoint fino a +75°C, Temp. Min. aumenta di 5°C, L camera +200mm
SISTEMA DI PROTEZIONE A BORDO MACCHINA CON C02 >340 L (Hazard Level 5...6) Riduzione Dewpoint fino a +75°C, Temp. Min. aumenta di 5°C, L camera +300mm 

DETTAGLI E SPECIFICHE DEI CARICHI

  • Carico massimo per pavimento camera: 100 kg/m² approx (equamente distribuiti)
  • Carico massimo per ripiano: 50 kg approx (equamente distribuiti)
  • Il vano di prova è realizzato in acciaio inox (materiale 1.4301, equivalente ad AISI 304)
  • Tutte le giunture sono saldate a TIG e a prova di vapore

SISTEMA DI TRATTAMENTO ARIA

Realizzato in un condotto di trattamento dell'aria posizionato sulla parete di fondo, è composto da:

  • Evaporatore di raffreddamento
  • Sistema di riscaldamento
  • Sistema di deumidificazione (solo versione climatiche)
  • Vapore per ingresso umidificazione (solo versione climatiche)
  • Ventola termoregolata aria di circolazione
  • Sonde di temperatura e umidità

RAFFREDDAMENTO

Mediante raffreddamento meccanico basato sul sistema a singolo stadio o in cascata (per sistemi fino a -70°C).
Il sistema di raffreddamento è realizzato con compressori semi-ermetici di tipo alternato, dal design avanzato e di alta qualità. Il basamento, realizzato in ghisa speciale, è caratterizzato da cilindri facilmente smontabili e pistoni leggeri in lega di metallo.

RISCALDAMENTO

Mediante resistenze elettriche, protette da termostato di sicurezza che disconnette i componenti di potenza principali della camera (quali compressori, ventilatori e riscaldatori) in caso di sovratemperatura accidentale.

UMIDIFICAZIONE E DEUMIDIFICAZIONE

 (solo versioni climatiche)

L’umidificazione diretta è realizzata tramite un umidificatore elettrico il cui vapore viene immesso attraverso un foro nel flusso d'aria dopo il ventilatore di ricircolo dell'aria. In questo modo viene assicurata una umidificazione priva di aerosol.
L’umidificatore è controllato da un algoritmo dedicato per una migliore affidabilità.

La camera è equipaggiata con un serbatoio d’acqua (circa 18 l di capacità) e una connessione idraulica sulla parte posteriore della camera per la funzione di riempimento automatico.
Ci sono tre possibilità per assicurare il quantitativo di acqua necessario per ogni tipologia di test climatico:

  • Connettendo la camera alla rete idrica cittadina
  • Riempendo manualmente il serbatoio con acqua demineralizzata
  • Connettendo la camera alla rete di acqua demineralizzata


Il consumo di acqua può essere ridotto attivando la funzione di ricircolo attraverso il pannello di controllo (possibile solo quando il provino non va a contaminare l’acqua durante il test).

La deumidificazione avviene tramite il dispositivo di raffreddamento di condensazione (punto di rugiada di raffreddamento), direttamente collegato al circuito frigorifero. Questo principio assicura un’elevata stabilità dei parametri ed allo stesso tempo consente un basso consumo energetico.

CONTROLLO DELL'UMIDITA'

Il controllo della temperatura è effettuato con sonda termica Pt100 Classe A, max precisione 0,3 K.
Il controllo dell’ umidità relativa è effettuato con il sistema psicrometrico di Assmann, completo di sonde termiche Pt100.
Gamma di umidità relativa: dal 10% al 98% entro il campo di temperatura [+10°C, +95°C].

Gamma del punto di rugiada:


AREA 1, da +4°C a +94°C per prove continuative
AREA 2, fino a -3°C per periodi limitati, in base alle condizioni di partenza del test ed al tempo di prova previsto

I valori si riferiscono alle camere in configurazione base ed a temperatura ambiente di +22°C, con misurazione della temperatura all’ingresso dell’aria.

 

SISTEMA DI CONTROLLO E INTERFACCIA UTENTE

La camera è dotata di un PLC (Programmable Logic Controller), utilizzato per gestirne tutte le funzioni ed i blocchi di sicurezza.
Il sistema HMI è costituito da un pannello 10'' a bordo macchina e un sistema di controllo remoto via dispositivi desktop e mobili. Il software MyKratos™ (che include il Sistema di Assistenza Remota MyAngel24™), è disponibile sia dal pannello a bordo macchina che da dispositivi mobile con la stessa interfaccia grafica .

Il Pannello di Controllo Touch da 10 pollici, 16 Milioni di colori con menù touch con relative schermate pop up, permette la gestione di tutte le funzioni della macchina. 

 

 

Scopri il sistema di controllo My Kratos

 

Configura la tua camera climatica

Tipo di camera

Test sulle Batterie

Tipo di test (°C)

-20…+180-40…+180-70…+180

Gradiente
(K/ min) Heating/ Cooling

Guida all'uso

Prossimo step

Reset

Sottoscrizione Newsletter

Sottoscriva la Newsletter ACS per essere sempre aggiornatosugli ultimi lanci, notizie e promozioni.